Spacer
Grafica: triangolo di chiusura.    
Spacer
Spacer
Grafica: Logo dell'Ufficio Diritti degli Animali - Torna alla Home Page Ufficio Diritti Animali Logo del Comune di  Roma Le pagine di Roma - Vai al sito del Comune di Roma
Dipartimento decimo - Vai al sito del Decimo Dipartimento
Grafica: Linee di chiusura inferiore del logo - Area interattiva con il testo : Home Grafica: Linee di definizione del logo
Spacer Spacer
Spacer Spacer
Sei in: stampa | >>> domenica 17 novembre 2019
Spacer
Grafica: linea di separazione
grafica: separatore
Notizie&Stampa
Grafica: separatore spazio vuoto

COMUNICATO STAMPA

NIDI SURRISCALDATI: RICOVERI RECORD NELL "OSPEDALE" DELLA LIPU

2.500 ricoveri, in poco più di due mesi: il Centro Recupero LIPU di Roma, servizio finanziato dal Comune, diventa in estate una nursery davvero speciale.

E’ una vera e propria invasione di piccoli “pazienti” selvatici quella che ha vissuto in questi giorni di gran caldo il Centro Recupero Fauna Selvatica della LIPU, presso il Bioparco di Roma. In soli due mesi di attività (maggio e giugno), il Centro della LIPU ha infatti ricoverato lo straordinario numero di 2.500 (in un anno supera i 5000 ricoveri) animali selvatici: rondoni, gabbiani, civette, pipistrelli e tante altre specie di fauna selvatica, tutte con un unico problema ovvero quello di essere giovani ridotti allo stremo dal caldo eccezionale di questo inizio d’estate.

I più colpiti da questo torrido inizio d'estate sono stati i rondoni, a causa del caldo che ha reso incandescente il nido che i genitori prediligono collocare sotto i cornicioni dei palazzi, questi uccelli sono caduti in gran numero a terra. I più sfortunati sono morti, molti altri sono stati soccorsi e, con le dovute attenzioni da parte dei bravissimi volontari della LIPU sono stati alimentati e, dopo pochi giorni di ricovero, "involati".

L’attività del personale e dei volontari della LIPU non conosce soste. “Abbiamo toccato punte di 160 ricoveri al giorno, che probabilmente è un record assoluto per i Centri Recupero”, segnala Andrea Brutti, responsabile del Centro LIPU. “In questi giorni d’estate c’è una vera e propria processione di attenti e sensibili cittadini che, rinvenuto un animale selvatico in difficoltà, lo affidano al Centro.

“La sensibilità dei cittadini romani è commovente.” afferma la Consigliera delegata all’Ufficio Diritti Animali, Monica Cirinnà, che dal 1996 sostiene e finanzia il Centro Recupero LIPU. “E’ molto bello vedere tante persone che, di fronte a un animale selvatico in difficoltà, lo raccolgono, consultano l’Ufficio Diritti Animali e la LIPU per poi condurlo al Centro Recupero, spesso affrontando le ore più calde e rinviando i propri impegni giornalieri. Un segno di grande civiltà e di una cultura sempre più orientata al rispetto e alla tutela degli animali. In questo senso, conclude la Cirinnà, la città di Roma può dirsi davvero all’avanguardia”.

“Bisogna però fare attenzione, avverte Andrea Brutti “perché spesso capita che gli uccelli siano a terra intenzionalmente, controllati dai genitori, per affrontare il delicato ma necessario periodo di svezzamento. Dunque non tutti gli animali vanno raccolti. Buona regola è contattare il Centro Recupero LIPU e chiedere un consiglio preventivo sulla cosa migliore da farsi”.

Così, centinaia di animali selvatici in difficoltà possono ogni anno tornare in natura e prepararsi, nel caso di uccelli migratori come le rondini e i rondoni, al grande viaggio verso l’Africa.

Centro Recupero LIPU presso Bioparco di Roma, Tel. 06.3201912

ORARIO dalle 9.30 alle 17.30 tutti i giorni (festivi inclusi)
E-mail: crfs.lipuroma@libero.it

Ufficio Diritti Animali – Comune di Roma tel. 06.3217951

Roma, 14 Luglio 2003

Grafica: separatore  - linea di chiusura
logo RisorseLogiche
 
torna INDIETRO
  torna su